- Il Beato Vincenzo Romano- NOVITA'

I FATTI PIÙ SALIENTI ACCADUTI A
TORRE DEL GRECO DURANTE LA VITA TERRENA DEL ROMANO > VAI

...Non intendiamo scrivere la biografia del Beato: sarebbe una volgare scopiazzatura da opere nelle quali l'argomento è stato ampiamente trattato da autori edotti in materia...

Ancora: La luminosa figura del nosto concittadino

- un articolo di Don Franco Sannino
tratto dal n° 21/22
d
e "LA TORRE" del 20 - 11 - 1979
- La Festa dei quattro Altari - > VAI - Le curiosità -


Vi consigliamo di leggere gli articoli scritti su "La Torre" nell'1974:

DALLE ORIGINI AD OGGI
LA FESTA DEI QUATTRO ALTARI

> Parte prima
> Parte seconda
> Parte terza

Omaggio ad una colonna della Festa dei 4 Altari:
NICOLA ASCIONE > VAI

Ancora: La festa dei "Quattro Altari" Quest'anno ha la Torre Eiffel - Un articolo di Nino Longobardi tratto da Il Mattino d' Italia del 20 - 07 - 1952




La rubrica "Le Curiosità" finalmente inizia a prendere forma con la presenza di un album fotografico e con un omaggio al circolo Morelli.
> VAI

- Enrico Taverna - - Biografia -
A Torre del Greco, in un lontano giorno dell'anno 1886, un giovanotto sui 22 anni, biondo, col pizzetto, entrò nel chiostro dell'ex convento dei Carmelitani al largo del Carmine da poco ribattezzato Piazza del Popolo.
Qell'ex convento da qualche tempo era adibito a scuola di addestramento professionale per gli artigiani del corallo.
Il giovanotto veniva dalla gentile Torino, ove era nato il 4 maggio 1864.
Aveva compiuto i suoi studi presso... > VAI
Raffaele Raimondo nacque a Torre del Greco il 16 giugno del 1912. Figlio unico di Raffaele Raimondo ...
> VAI
- La "Festa di Piedigrotta" -
Classica festa di Napoli. Una delle più felici festività, espressione del temperamento del popolo napoletano. Fulcro della festa è la chiesa di S. Maria di Piedigrotta punto d'incontro di regnanti, viceré e di tutto il popolo. Rito cristiano e allo stesso tempo pagano. Caratterizzata da processioni, parate militari, carri allegorici, sagra di canzoni, luminarie, fuochi d'artificio, e sollazzi vari. Il tutto nell'incanto di splendide notti settembrine lungo il favoloso arco del golfo di Napoli, dal Castello Angioino a Marechiaro... > VAI
- Giacomo Leopardi e la "Questione leopardiana" - - Le Cento Fontane -
Sempre animati dal proposito di non scrivere ciò che altri già hanno scritto, non dovrà sembrarvi strano se non leggerete nulla su "La Ginestra" e su "Il Tramonto della Luna", le due composizioni poetiche scritte dal Leopardi a Torre del Greco. Parleremo invece di uno "zibaldone" che non è quello leopardiano. E' una miscellanea di bugie truffaldine messa su da Antonio Ranieri per chissà quali reconditi fini. Bugiardo fino all'inverosimile, il Ranieri provocò uno strascico che è durato dalla morte del poeta fino ad oggi e che è destinato a durare ancora, finché a poco a poco non si convinceranno tutti che il libretto Sette anni di sodalizio con Giacomo Leopardi, pubblicato dallo stesso Ranieri nel 1880 è, appunto, uno "zibaldone" di bugie e di contraddizioni, tanto è vero... > VAI

L'ACQUA DEL DRAGONE E LE PUBBLICHE FONTANE A TORRE DEL GRECO
Dell'acqua della pubblica fontana di Torre del Greco, una prima notizia l'abbiamo da alcuni storici napoletani del '600; quali il d'Engenio, il Beltrano ed altri (1671). Così scrivono:
La Torre del Greco, la quale sebbene viene compresa col Territorio di Napoli, non è altrimente Casale, ma Castello ben munito e habitato da persone civili. Questo Castello è situato presso la riva del mare... > VAI

- La Pesca del Corallo -
La storia della pesca del corallo, senza risalire ad epoche remote o remotissime, altri lo hanno già fatto, può dividersi in quattro periodi.
Il primo è quello dei Pisani che nell'XI secolo si distinsero nella lotta contro i saraceni e che, nel 1087, vittoriosi in una spedizione contro Tunisi, fondarono sulle coste africane banche e vi stabilirono negozi d'ogni genere. L'insediamento non fu breve, poichénel 1167 il bey di Tunisi, Abdallah-Bockoras, cedeva loro in piena proprietà l'isola di Tabarka presso il confine algerino con l'esclusivo privilegio della pesca del corallo che tennero fino al 1550.
Verso il 1439, in quasi tutto il Mediterraneo occidentale la pesca del corallo passò ai Catalani per l'avvento di Alfonso I d'Aragona sulle isole di Sardegna e di Sicilia prima e sul Regno di Napoli poi.... > VAI
- La "Scuola di incisione sul Corallo" -
la Scuola d'incisione sul Corallo di Torre del Greco di... recente scomparsa. Su questa scuola e sull'annesso museo, detto pomposamente «Museo del Corallo», alcuni "scribi" torresi le hanno sparate tante grosse per cui è bene parlarne iniziando dalla sua fondazione e lo facciamo col presentarvi il fondatore.
I bersaglieri, al comando del generale Raffaele Cadorna il 20 settembre erano entrati a Roma attraverso la Breccia di Porta Pia; la capitale del Regno d'Italia però era ancora a Firenze e da qui vennero indetti i comizi elettorali per il 20 novembre 1870. Si votava per l'elezione alla Camera dei Deputati dei rappresentanti del popolo (non dei partiti) per la XI Legislatura... > VAI
- Trio di Storici - - Articoli -



Raffaele Raimondo, mons. Salvatore Garofalo e Padre Salvatore Loffredo. Un bel trio di storici. Tale foto fu scattata nel pomeriggio del 2 febbraio 1976 in Secondigliano


- Amilcare -
Quanti ricordi!...

- Ermanno Vido -
«Io che non sono torrese...»

- Alfonso Brancaccio -
«Itinerari torresi»

     
Segnalato su torreweb.it